Terra di Toscana www.terraditoscana.com

Case Coloniche

Da un dibattito condotto dall’Accademia dei Georgofili nel ‘700, il Granduca Pietro Leopoldo, prese la decisione di migliorare le condizioni di vita dei contadini facendo costruire edifici che contenessero sia le stalle con gli strumenti da lavoro che le abitazioni.
Ideatore del progetto fu l’architetto Bernardino della Porta che ne disegnò il prototipo: su due piani, con tetto a padiglione e dominata da una torretta detta colombaia.
Le case che seguirono il prototipo furono per lo più edificate nel senese, nell’aretino e nella provincia di Firenze, in perfetta armonia con il paesaggio circostante.
Abitata per due secoli dalle famiglie contadine, la colonica fu abbandonata a causa dell’esodo dalle campagne, intorno al 1950.
Da alcuni anni questa semplice ma funzionale costruzione è stata riscoperta da molti cittadini come seconda casa, oppure, debitamente attrezzata, funge con inaspettato successo, da albergo per chi pratica l’agriturismo.

 

Fotografia di Sandro Santioli


Terraditoscana © Polimedia - Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze n. 5528 10/11/2006
Ed. Polimedia - Dir. Resp. Riccardo Benvenuti - P.IVA 05575950489