Terra di Toscana www.terraditoscana.com

Ferro Rame e Ottone

le attività

Oggi con il restauro di tante coloniche e antiche dimore storiche si attribuisce un maggior valore alle cose del passato ed il ferro battuto sta ritornando come prezioso elemento di arredo: cancelli e recinzioni, infissi, scale, tavolini e portafiori.
Oltre al ferro ebbe grande importanza nelle arti anche il bronzo e la tecnica della fusione dei metalli.
A Firenze la ricerca per una fusione perfetta iniziò già nel Medioevo e continuò sino all'800: lo scopo era quello della produzione di sculture in bronzo evitando il più possibile una rielaborazione a freddo da parte dell'artista.

Clemente Papi nella seconda metà dell'800 raggiunse nella sua fonderia artistica il più elevato livello di maestria fusoria.
Le tecniche della fusione artistica non sono sostanzialmente mutate dal tempo del Papi; nonostante gli sviluppi tecnologici si seguono tuttora i metodi della fusione a cera perduta. La sola differenza rispetto al passato consiste nella introduzione di materiali nuovi per la formatura del negativo del modello, quali la gelatina e le rese siliconiche invece del gesso.

Fotografia di Kee-Ho Casati


Terraditoscana © Polimedia - Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze n. 5528 10/11/2006
Ed. Polimedia - Dir. Resp. Riccardo Benvenuti - P.IVA 05575950489