Home Cuisine Landscape and nature Architecture and art Sport Accommodation Visiting Gadget Learning Arts and Crafts The way we were Organized tours Home Cucina Paesaggio e natura Arti e Mestieri Sport Accoglienza Visitare Gadget A scuola di... Architettura e arte Come eravamo Tour organizzati
Italiano
English
Cucina
Cucina
Visita il Mugello, culla dei Medici, a due passi da Firenze e le bellezze toscane
 

La cucina di Alessi

 

 
 

Pomodori gratinati, agli aromi, cosiddetti alla "provenzale" (chissà perché)

  • 6 pomodori non troppo maturi, del tipo a mela con molta polpa tagliati in due per il lungo
  • 6 spicchi di aglio
  • 1 mazzolino di prezzemolo
  • 6 foglie di basilico
  • pangrattato
  • olio di oliva
  • sale e pepe
Scavare un po' i pomodori togliendo loro i semi e lasciando la polpa. Metterli appoggiati dalla parte del taglio mezz'ora a scolare su un panno o un tagliere.
Prendere una padella, mettervi 4-5 cucchiai di olio e cominciare a friggerli a fuoco medio-alto prima dalla parte concava, e poi rigirandoli con una spatolina per non sciuparli anche dalla parte convessa per 5-6' per parte. Toglierli via via dalla padella e metterli in una teglia da forno adagiati in bell'ordine sulla parte convessa, con l'apertura in alto. Quindi aggiungere un altro po' di olio in padella e via via friggere tutti i pomodori rimasti e metterli nella teglia; fare in modo che nella padella rimanga un po' di fondo, olio e sughetto di pomodoro. In questo condimento, mettere aglio, prezzemolo e basilico tritati fini fini e farli un po' rosolare rigirandoli in continuità, poi aggiungere 6 cucchiai di pangrattato finissimo, far un po' tostare, sempre a fuoco discreto e sempre facendo attenzione, rigirando continuamente, a non far bruciacchiare per 4-5'.
Togliere dal fuoco e riempire con questo pangrattato aromatizzato i pomodori e senza nulla aggiungere passarli in forno a 200 gradi 3-4', dopodiché mettere nei piatti e servire non come contorno, ma come vivanda, e ben saporosa.
Preparazioni simili, con qualche ingrediente in più o in meno, si ritrovano in tutte le regioni tirreniche, dalla Provenza alla Sicilia, attraverso Liguria, Lazio e Campania che, con la Toscana, presentano pomodori cucinati pressappoco alla stessa maniera. Non è facile stabilire a quale di queste cucine possa essere attribuita la loro paternità: ma ha importanza? Sono buoni, tanto basta.

Una ricetta di Giuseppe Alessi
Fotografia di Kee-Ho Casati

 
 
 
   
 
ritorna all'inizio
   
       
  Terra di Toscana

© Polimedia - Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze n. 5528 10/11/2006
Ed. Polimedia - Dir. Resp. Riccardo Benvenuti - P.IVA 05575950489

 
 

Pubblicità | Chi siamo | Site search | Contatti | Press Kit | Copyright | Privacy | Cookie policy