Terra di Toscana www.terraditoscana.com

Il semifreddo di Francesco Carletti: panna e cacao amaro

  • Una confezione da 200 gr di panna da montare ben fredda
  • 1 bustina di vanillina
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 1 cucchiaio di caffé solubile
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 20 gr di burro
  • 1 cucchiaio di cacao amaro in polvere
  • 2 savoiardi o pavesini
  • 4 cucchiai di rosolio di Angelica (liquore Benevento) Paradisea
  • sale
Montare ben ferma la panna con la vanillina e i 4 cucchiai di zucchero. Nel frattempo prendere 4 formelle in alluminio leggero (usa e getta) da "latte portoghese", sbriciolare in ciascuna 1/2 savoiardo e bagnare con un cucchiaio di rosolio. Appena montata, mettere la panna nei recipienti riempiendoli per 2/3, quindi metterli nel freezer per 1 ora. In un tega-mino mettere un romaiolo di acqua, il caffè, il burro e il cucchiaio di zucchero, portare al bollore appena accennato, quindi badando di non far grumi, aggiungere il cacao. Far sobbollire 2-3' sempre rigirando stando attenti che non debordi, lasciare che ispessisca un po'. Togliere i dolcetti dal frigo, irrorarli di cacao ben caldo, servire subito.
Dolcino semplicissimo ma di estrema gradevolezza. Basato sui contrasti(bianco e nero, caldo e freddo, molle e consistente ecc...) è nel nostro repertorio fin dalla prima lista molti anni fa e mantiene un larghissimo consenso di pubblico. Il riferimento a Francesco Carletti (viaggiatore e mercante fiorentino del XVI sec.) riguarda il cacao (brodo indiano). Sembra proprio che nei diari di viaggio di questo navigatore figuri per la prima volta in Europa una descrizione abbastanza dettagliata della "cioccolata".

Una ricetta di Giuseppe Alessi
Fotografia di Kee-Ho Casati


Terraditoscana © Polimedia - Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze n. 5528 10/11/2006
Ed. Polimedia - Dir. Resp. Riccardo Benvenuti - P.IVA 05575950489