Terra di Toscana www.terraditoscana.com

Raveggiolo di pecora toscano

Raviggiolo, ravaggiolo, giuncata

We apologize, the following text is not translated into English, click here for an automatic translation

Il raveggiolo viene prodotto in forme di vario tipo, ma la più diffusa è tronco-conica schiacciata, simile a quella di un budino. Ha colore bianco, consistenza molle e gelatinosa, sapore acidulo e il profumo tipico del latte. La pezzatura è di circa 400-500 grammi.

Il latte, raccolto in appositi contenitori, viene scaldato a circa 35-38°C e addizionato di caglio naturale in polvere (lattice di fico o stomaco di agnello essiccato). Dopo circa 40 minuti, la cagliata viene raccolta e messa in "fuscelle" di giunco. Dopo 7-8 ore il formaggio viene salato e guarnito con foglie di felce ben lavate. Si produce fra ottobre e maggio.

Il raveggiolo deve la sua tipicità alle tecniche di produzione, molto antiche e rimaste invariate, e all’impiego di latte proveniente da allevamenti tradizionali locali.

Il raveggiolo viene prodotto in tutte le province toscane per un quantitativo complessivo annuo di circa 700-800 quintali.

Territorio interessato alla produzione Tutta la Toscana.
Produzione in atto Attiva.
Materiali, attrezzature e locali utilizzati per la produzione

• Laboratori e locali tradizionali
• Pentola o caldaia per il riscaldamento del latte
• Schiumarola
• Foglie di felce
• Fuscelle di giunco

Texts and Pictures owned by Arsia and Regione Toscana reproduced upon authorization.

Terraditoscana © Polimedia - All rights reserved
Press registration n. 5528 10/11/2006 - Editor Polimedia - P.IVA 05575950489