Terra di Toscana www.terraditoscana.com

Soppressata di sangue

La soppressata di sangue è come un mallegato dal sapore più delicato per l’aggiunta di altre parti del maiale, che ne permettono il consumo anche nel periodo estivo. Il colore è marrone scuro per la presenza del sangue cotto; l’aspetto è quello di un salame.

Le parti magre e grasse del maiale (muscolo, spalla, cotenne, testa) vengono lessate insieme al sangue. Una volta raffreddate, le diverse parti del suino vengono spezzettate, amal­gamate e confezionate con budello naturale, proveniente da strutture o laboratori autorizzati, oppure fresco trattato in soluzione acidificata.L’insaccato viene nuovamente cotto in acqua bollente per circa 40 minuti, e poi fatto raffreddare.

La soppressata di sangue è un prodotto tipico della norcineria pisana e deve la sua particolarità alle tecniche di lavorazione e agli ingredienti utilizzati.Si consuma come affettato oppure fritto nell’olio previa infarinatura o, infine, scaldato in acqua bollente e servito come contorno.

Questo tipo di soppressata viene prodotto nel pisano e nel Valdarno inferiore, ma non è molto diffuso. Si stima una produzione di 10 quintali all’anno commercializzati totalmente tramite vendita diretta.

Territorio interessato alla produzione Provincia di Pisa.
Produzione in atto A rischio.
Materiali, attrezzature e locali utilizzati per la produzione

• Locale per la lavorazione
• Utensili da cucina

Testi ed immagini di proprietà di Arsia e della Regione Toscana riprodotti su autorizzazione.

Fotografia di Derno Ricci

Terraditoscana © Polimedia - Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze n. 5528 10/11/2006
Ed. Polimedia - Dir. Resp. Riccardo Benvenuti - P.IVA 05575950489