Terra di Toscana www.terraditoscana.com

Barba massese

Barba di prete, scorza nera

Si tratta di un ortaggio con radice fittonante di colore marrone all’esterno e bianca all’interno. La lunghezza arriva fino a circa 25 cm; dopo la cottura il sapore è dolciastro, la consistenza pastosa. La barba massese, prodotta da giugno ad ottobre, viene confezionata in mazzi. È ottima cucinata fritta o in umido come accompagnamento al pollo ruspante.

Viene seminata a spaglio; il caratteristico terreno sabbioso della zona di pianura vicina al mare favorisce una buona crescita. Di primaria importanza è anche l’influenza del clima che, assieme al terreno, conferisce a questo vegetale il caratteristico sapore dolciastro che lo distingue dalle altre radici.

Raffaello Raffaelli nella suaMonografia storica e agraria del circondario di Massa e Carraradel 1881 riferendosi nello specifico alla barba di prete annota che "nel Massese tali erbe si seminano ai tempi debiti nei luoghi che hanno servito agli agli e alle cipolle".

La produzione di barba massese è scarsissima e si può considerare a livello esclusivamente hobbistico. Dall’indagine svolta è risultato che la quasi totalità dei produttori di barba massese utilizzano sementi derivanti non più da autoproduzione ma le acquistano al consorzio locale.

Territorio interessato alla produzione Massa e Montignoso, provincia di Massa-Carrara.
Produzione in atto Attiva.
Testi ed immagini di proprietà di Arsia e della Regione Toscana riprodotti su autorizzazione.

Fotografia di Derno Ricci

Terraditoscana © Polimedia - Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze n. 5528 10/11/2006
Ed. Polimedia - Dir. Resp. Riccardo Benvenuti - P.IVA 05575950489