Terra di Toscana www.terraditoscana.com

Bietola a coste sottili

La foglia è verde chiaro, tenera e dalle coste molto sottili.

Si semina tutto l’anno: per la produzione invernale è preferibile seminare a settembre, per la produzione primaverile a febbraio. Nel caso di produzione invernale il ciclo produttivo è lungo e vengono effettuati più sfalci di bietola; nella produzione estiva il ciclo produttivo è breve e la bietola spiga velocemente. Non necessita di forti concimazioni, ma soffre molto il ristagno idrico, pertanto sono necessari terreni ben drenati o comunque occorre effettuare la semina su porche con solchi di sgrondo.La peronospora può provocare l’ingiallimento delle foglie.

La varietà è abbastanza diffusa e si trova spesso sui mercati. Risulta molto tenera alla cottura.La bietola a coste sottili si può gustare lessata e condita semplicemente con olio, oppure "rifatta" e accompagnata a pietanze in umido.

Viene prodotta da circa 30 aziende, fra cui 2 biologiche, nelle zone del Pratomagno e del Valdarno. La quantità annua prodotta si aggira intorno ai 50 quintali.Molti sono gli hobbisti che destinano la produzione soltanto all’autoconsumo.

Territorio interessato alla produzione Si produce nel Valdarno aretino e nell’area fiorentina, province di Arezzo e Firenze.
Produzione in atto Attiva.
Testi ed immagini di proprietà di Arsia e della Regione Toscana riprodotti su autorizzazione.

Fotografia di Derno Ricci

Terraditoscana © Polimedia - Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze n. 5528 10/11/2006
Ed. Polimedia - Dir. Resp. Riccardo Benvenuti - P.IVA 05575950489