Terra di Toscana www.terraditoscana.com

Mela rosa del Casentino

Mela di montagna

La mela rosa del Casentino ha forma sferica molto schiacciata, con pezzatura media. La buccia è di colore verde con striature rosa, tendenti al rossastro, molto profumata; la polpa è molto dura e dal sapore aromatico.

La mela rosa è una antica varietà del Casentino che ormai non viene più coltivata, si trova nei terreni abbandonati o in qualche podere, ma solo in piante sparse. Il frutto matura fra la fine di ottobre e i primi di novembre e si conserva per tutto l’inverno.

La varietà "rosa" è particolare per la ricchezza del gusto e la lunga resistenza. Essendo una cultivar di origine locale ha una forte adattabilità al clima di montagna nell’ambito del quale è tradizionalmente inserita. Nel Casentino esistono moltissime altre varietà autoctone di meli, caratterizzate tutte da una elevata rusticità e resistenza al freddo. Sono a rischio di estinzione, per questo la Comunità Montana del Casentino sta cercando di "mapparle" ed "identificarle" per poi avanzare all’Arsia la richiesta di inserimento nel repertorio regionale delle specie autoctone in via di estinzione.

La mela rosa del Casentino è una vecchia varietà coltivata in orti e giardini privati per consumo familiare, non entra nei normali canali commerciali e non è possibile stimare la quantità prodotta.

Territorio interessato alla produzione

Alto Casentino, comuni di Montemignaio, Quota, Galliano, Cetica e Consuma; provincia di Arezzo.

Produzione in atto Attiva.
Testi ed immagini di proprietà di Arsia e della Regione Toscana riprodotti su autorizzazione.

Fotografia di ARSIA

Terraditoscana © Polimedia - Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze n. 5528 10/11/2006
Ed. Polimedia - Dir. Resp. Riccardo Benvenuti - P.IVA 05575950489