Home Cuisine Landscape and nature Architecture and art Sport Accommodation Visiting Gadget Learning Arts and Crafts The way we were Organized tours Home Cucina Paesaggio e natura Arti e Mestieri Sport Accoglienza Visitare Gadget A scuola di... Architettura e arte Come eravamo Tour organizzati
Italiano
English
Cuisine
Cuisine
Visita il Mugello, culla dei Medici, a due passi da Firenze e le bellezze toscane
 

Typical products

Beekeeping products
Liquors and distillates
Meats
Dried meats
Prepared meats
Entrails dishes
Cheese
Oils
Fishes, shellfishes and crustacea
Pasta fresca
Bread and bakery products
Cakes and pastries
Biscuits
Fruit
Vegetables and tubers
Legumes
Wheat, Indian corn and chestnuts

 

 
 

Pomodoro pendentino

We apologize, the following text is not translated into English, click here for an automatic translation

Il pomodoro pendentino è un pomodoro da mensa, ha forma tonda, colore rosso intenso, liscio in superficie e di consistenza dura. Molto saporito, si produce da luglio a ottobre.

Descrizione dei processi di lavorazione:

  • Produzione del seme in azienda: selezione dei pomodori sani dei primi palchi e relativa strizzatura; i semi vengono messi ad asciugare e poi conservati in barattoli di vetro
  • Semina in semenzaio intorno al 20 di marzo
  • Copertura in tunnel delle giovani piantine
  • Trapianto manuale intorno al 15 maggio
  • Aratura leggera (circa 35-40 cm)
  • Utilizzo di canne per il sostegno con un sesto di impianto di 70 cm nell’interfila e 80 tra le due palature.
  • Concimazione di fondo
  • Somministrazione di potassio al raggiungimento del primo palco
  • Lotta fitosanitaria: eventuali trattamenti contro la peronospera e altre malattie fungine
  • Raccolta scalare: avviene manualmente da fine luglio a settembre
  • Sistemazione del prodotto in cassette e trasporto in locale arieggiato

La tradizionalità del prodotto è costituita sia dalla particolarità della cultivar sia dalla tecnica di produzione. Il pomodoro pendentino infatti, noto per la consistenza, la forma particolare e per il sapore, ben si presta ad essere consumato fresco con pane e olio. La tecnica di produzione si è trasmessa nel tempo grazie a quei produttori che custodiscono molto gelosamente il seme. Una volta, dopo la raccolta, si usava appendere i pomodori su rami di salice molto flessibili. L’attenta autoproduzione delle sementi garantisce il mantenimento delle caratteristiche dell’ecotipo autoctono. Viene consumato nel brodo, nei minestroni e in insalata, e spesso in padella con l’uovo.

Questo particolare pomodoro si produce a fini commerciali in un’unica azienda di San Quirico di Moriano; forse esiste anche qualche altro piccolo produttore ma a livello hobbistico.Spesso il pomodoro pendentino viene confuso con altri ibridi, ma in realtà la sua diffusione è limitata dalla scarsa produttività: se ne producono 20 quintali l’anno, commercializzati in zona tramite vendita diretta in azienda e per mezzo di rivenditori ortofrutticoli locali.

Territorio interessato alla produzione

Provincia di Lucca.

Produzione in atto Attiva.
Texts and Pictures owned by Arsia and Regione Toscana reproduced upon authorization.

Picture by Derno Ricci
 
 
 
   
 
return to top of page
   
       
  Terra di Toscana

© All rights reserved Polimedia di Laura Fumoni
Via Landucci 39 - 50136 - Firenze - P.IVA 05575950489 - REA C.C.I.A.A. FIRENZE N. 559547
Press registration n. 5528 10/11/2006 - Editor Polimedia

 
  Advertising | About us | Contacts | Site search | Copyright | Privacy | Cookie policy