Terra di Toscana www.terraditoscana.com

Sedano nostrale

Costolino o sedano di Montevarchi o sedano Marconi

We apologize, the following text is not translated into English, click here for an automatic translation

Il sedano di Montevarchi, o costolino, appartiene alla varietà botanica dulce ed è quindi un sedano da coste più piccolo rispetto alle più recenti cultivar. Le foglie sono di colore verde chiaro opaco e poco frastagliate, a costola lunga, molto tenera e croccante. Particolarmente prelibata la parte interna del prodotto, nella quale sono praticamente impercettibili le nervature.

La semina viene effettuata a febbraio oppure a marzo. Con trapianto verso la metà di aprile, l’ortaggio è pronto per la raccolta verso i primi di agosto. La coltivazione nella steccia (terreni dove prima c’era il grano) dà ottimi risultati. Richiede comunque terreni grossi, concimazioni continue e molta acqua. Per l’imbiancamento vengono fasciati, di solito con la carta, circa 15 giorni prima della raccolta, che si fa a mano, asportando le prime quattro coste esterne. Il prodotto viene conservato per poco tempo nei locali aziendali prima di essere avviato alla commercializzazione nei mercati locali.
Per la produzione del seme vengono selezionate le piante più belle. Appena spunta lo stocco e nasce il seme, lo si lascia maturare sulla pianta e poi lo si raccoglie e asciuga bene prima di conservarlo in contenitori di vetro. È una varietà poco resistente al freddo e molto gentile, pertanto viene facilmente attaccata dalla peronospora.

Per la produzione del seme vengono selezionate le piante più belle. Appena spunta lo stocco e nasce il seme, lo si lascia maturare sulla pianta e poi lo si raccoglie e asciuga bene prima di conservarlo in contenitori di vetro. È una varietà poco resistente al freddo e molto gentile, pertanto viene facilmente attaccata dalla peronospora.Questo sedano è molto apprezzato per la costola molto tenera, ottima per il consumo in pinzimonio. Viene impiegato in numerose ricette locali, come i rocchi di sedano con la "nana" in umido o con il pollo del Valdarno in umido, per minestre, ecc.

I due principali produttori di sedano nostrale, nella zona di Montevarchi, producono un quantitativo medio annuo di circa 100 quintali, commercializzati principalmente nei mercati ortofrutticoli dell’area fiorentina.

Territorio interessato alla produzione

Valdarno aretino e fiorentino. L’area pianeggiante del comune di Montevarchi, sui terreni alluvionali adiacenti all’Arno, province di Arezzo e Firenze.

Produzione in atto Attiva.
Texts and Pictures owned by Arsia and Regione Toscana reproduced upon authorization.

Picture by Derno Ricci

Terraditoscana © Polimedia - All rights reserved
Press registration n. 5528 10/11/2006 - Editor Polimedia - P.IVA 05575950489