Terra di Toscana www.terraditoscana.com

Ribollita con le bruciate

Piatto usato durante l'inverno nella zona di Vicchio. Per la sera a veglia si facevano grandi quantità di bruciate, che si consumavano con bevute d'acquerello, tra le chiacchiere e le storie che i vecchi raccontavano ai ragazzi. Fantastiche storie di morti e fantasmi di morti impiccati che non stavano sotto terra, di streghe che con i loro malocchi rendevano belle fanciulle e paffuti bambini simili a lumicini.

Quando queste bruciate avanzavano, il giorno dopo non venivano gettate via anche se non erano quasi più commestibili, fredde e rinsecchite, ma venivano sbucciate, spezzettate e messe nella minestra di pane, che veniva poi ribollita. Aumentava il piatto e lo si arricchiva di un nuovo sapore. Anche oggi lo possiamo realizzare ed offrire sicuri. Un gusto carico di ricordi medioevali.

Testo di Tebaldo Lorini


Terraditoscana © Polimedia - Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze n. 5528 10/11/2006
Ed. Polimedia - Dir. Resp. Riccardo Benvenuti - P.IVA 05575950489