Terra di Toscana www.terraditoscana.com

All'Abbazia di Vallombrosa dalla Consuma

Con gli sci tra gli eremi dell'Appennino

Interessante percorso che si sviluppa completamente dentro la secolare Foresta di Vallombrosa, all'interno della omonima Riserva Naturale. Il percorso è facile, svolgendosi tutto su stradelle forestali, ma, dato il numero elevato di queste ultime, possono insorgere problemi di orientamento.

Giunti nell'abitato di Consuma si individuano, sulla destra della Statale per chi proviene da Firenze, le evidenti segnalazioni bianco/rosse del sentiero n. 00 CAI. Seguendole con l'auto si imbocca una stretta strada asfaltata che sale fino a raggiungere alcune villette. Superatele, la via si sterra: qui si lascia l'auto, si calzano gli sci e si comincia l'escursione seguendo i segnali bianco/rossi. La via entra nel bosco e subito giunge ad un incrocio sormontato da un tabernacolo. Qui si prende a destra la pista sterrata che entra nella folta abetina che ammanta il crinale. Senza possibilità di errore si continua per circa 2 km fino a che, in corrispondenza della Croce di Ribona, si lascia la via di crinale per imboccare a destra una pista sterrata chiusa da una sbarra. Questa inizia subito a scendere (trascurare una strada a destra) e velocemente conduce ad un bivio in prossimità di un casotto metallico. Qui, se si prosegue dritti, si scende subito alla strada che dalla Consuma conduce a Vallombrosa, chiusa da una frana già da alcuni anni e per questo non tenuta (di cui va preso il ramo sinistro attraversando uno degli angoli più belli della Foresta di Vallombrosa e giungendo all'Abbazia). Se invece si piega a sinistra, passando davanti al casotto, si effettua un largo giro nella foresta correndo su una tranquilla via in leggera salita che si avvicina progressivamente al Fosso del Bifolco. Effettuata un largo semicerchio a destra lungo la testata del fosso, si giunge ad un bivio. Qui, prendendo a sinistra, rapidamente si sale alla strada asfaltata Vallombrosa-Secchieta (tenuta in inverno). Seguendo invece la via di destra si scende tenendosi alti sul fossato fino ad arrivare ad un'altro bivio. A questo punto tutte le strade portano alla strada Consuma-Vallombrosa (non tenuta in inverno, ottima per lo sci da fondo), ma la più interessante è quella di sinistra che tocca Metato e la Capanna Massa al Monte innestandosi infine sulla via principale che, a sinistra, porta all'Abbazia di Vallombrosa. Il ritorno può avvenire sulla via dell'andata o sulla strada Consuma-Vallombrosa.

Lunghezza 20 km (A/R)
Dislivello 250 m
Tempo 5,30 ore
Difficoltà   Facile
Cartografia esistente Multigraphic 1:25.000 "Massiccio del Pratomagno"
Periodo consigliato gennaio/febbraio
Punti d'appoggio Foresteria dell'Abbazia, tel. 055 862074
Accesso La Consuma è raggiungibile da Firenze o Arezzo tramite la Statale n.70 che, in pratica, collega i due capoluoghi


Next...

 

Testi e foto di Cinzia Pezzani & Sergio Grillo


Terraditoscana © Polimedia - Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze n. 5528 10/11/2006
Ed. Polimedia - Dir. Resp. Riccardo Benvenuti - P.IVA 05575950489