Terra di Toscana www.terraditoscana.com

Quarto, quinto, e sesto giorno

Quel Caldissimo Monte Amiata

Quarto Giorno

E’ dedicato alla visita di Abbadia San Salvatore con la sua Abbazia Benedettina che fece la storia della Toscana medioevale dall’VIII al XII secolo (l’architettura, raro esempio di stile germanico in Italia viene studiata da alcune università tedesche). Da Abbadia si può salire fino a Pian della Piscina, al Prato della Contessa e successivamente al Prato delle Macinaie, quindi si scende verso Castel del Piano.

Quinto giorno

Consigliata la visita dell’edificio settecentesco che racchiude le sorgenti del Fiora e consigliata anche, prima di salire sul monte Labbro la visita al parco faunistico del Monte Amiata dov’è possibile osservare cervi, mufloni e lupi che vivono in un grande recinto. Attraverso il Parco un sentiero abbastanza agevole sale alla cima del Monte Labbro dov’è interessante visitare la appella e la torre che ricordano la comunità giurisdavidica di Davide Lazzaretti detto il profeta dell’Amiata. Dopo una fermata a Roccalbegna, via verso Saturnia.

Sesto giorno

Merita trascorrerlo immersi nelle cascate naturali di acqua calda sulfurea di Saturnia. Ed il piacere è tanto che sarà difficile staccarsi. Da Saturnia con alcuni saliscendi si raggiunge Scansano e poi Albinia da dove si può riprendere il treno.

 

Foto e testo di Gianfranco Bracci


Terraditoscana © Polimedia - Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze n. 5528 10/11/2006
Ed. Polimedia - Dir. Resp. Riccardo Benvenuti - P.IVA 05575950489