Home Cuisine Landscape and nature Architecture and art Sport Accommodation Visiting Gadget Learning Arts and Crafts The way we were Organized tours Home Cucina Paesaggio e natura Arti e Mestieri Sport Accoglienza Visitare Gadget A scuola di... Architettura e arte Come eravamo Tour organizzati
Italiano
English
Visitare
Visitare
Visita il Mugello, culla dei Medici, a due passi da Firenze e le bellezze toscane
 

Visitare la Toscana

 

 
 

Duomo di Firenze

Santa Maria del Fiore sorge sulle rovine della vecchia cattedrale, Santa Reparata, costruita al tempo del Vescovo Zanobi, nei primi decenni del V secolo. Il progetto iniziale fu di ingrandire la prima cattedrale, ma nel 1294 il Consiglio dei Cento decise per una nuova costruzione.

Nel 1296 fu posta la prima pietra benedetta per la costruzione della nuova cattedrale, che fu dedicata alla Vergine, col nome di Santa Maria del Fiore. Ne fu architetto Arnolfo di Cambio. La vecchia cattedrale restò in funzione durante i lavori di cotruzione della nuova, finchè nel 1375 venne definitivamente sepolta.
Arnolfo scomparve nel 1331 o 32, con conseguente rallentameto dei lavori, finchè l'Arte della Lana, la più potente corporazione di Firenze, nominò capomastro Giotto, il quale iniziò i lavori per la costuzione del vicino campanile.

Nel 1337 Giotto morì, così seguirono altri capomastri alla guida dei lavori per il Duom, uno di questi fu Francesco Talenti.
Nel 1415 finirono i lavori della cattedrale, alla quale mancava soltanto la cupola, che venne disegnata dal Brunelleschi, realizzando un capolavoro di ingegneria. La cupola fu eretta in soli 15 anni, e sopra di essa vennero poste prima una palla di bronzo dorato, realizzata dal Verrocchio, poi una croce, sempre di bronzo dorato.

Papa Eugenio IV consacrò la Cattedrale nel 1436, in occasione del Concilio che si stava svolgendo a Firenze.
Nell'ottocento fu rifatta la facciata al Duomo, che è quella che noi vediamo, su progetto dell'architetto Emilio de Fabris.
L'interno della Cattedrale è ricco di monumenti ed altre opere d'arte, a titolo di esempio possiamo citare il monumento a Giotto di Benedetto da Maiano, il ritratto di Dante di Domenico di Michelino (su disegno del Baldovinetti), il tondo col busto del Brunelleschi, di Andrea Cavalcanti. Il quadrante dell'orologio è di Paolo Uccello e le vetrate rotonde sono state eseguite su cartone del Ghiberti. L'acquasantiera (ora in copia) è del 1380 circa.

Dietro l'altare maggiore di Baccio Bandinelli, sulla sinistra, si trova la Sacrestia delle Messe, dove si rifugiò Lorenzo il Magnifico durante la congiura de'Pazzi nel 1478.
Nei sotterranei di Santa Maria del Fiore si può visitare la vecchia cattedrale di Santa Reparata.
Il Duomo di Firenze con i suoi 153 metri di lunghezza e 38 di larghezza è la quarta chiesa cristiana in ordine di grandezza.

Come le cattedrali delle città rivali, Santa Maria del Fiore fu costruita con pianta a croce latina, con navata basilicale,tre vasti bracci ed una cupola; quest'ultima ha l'attaccatura a 50 metri dal suolo.
La cattedrale si affaccia su un'ampia piazza, Piazza del Duomo, dove ogni anno a Pasqua, si svolge il rito dello Scoppio del Carro.

Fotografia di Sandro Santioli

 
 
 
   
 
ritorna all'inizio
   
       
  Terra di Toscana

© Polimedia - Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze n. 5528 10/11/2006
Ed. Polimedia - Dir. Resp. Riccardo Benvenuti - P.IVA 05575950489

 
 

Pubblicità | Chi siamo | Site search | Contatti | Press Kit | Copyright | Privacy | Cookie policy