Home Cuisine Landscape and nature Architecture and art Sport Accommodation Visiting Gadget Learning Arts and Crafts The way we were Organized tours Home Cucina Paesaggio e natura Arti e Mestieri Sport Accoglienza Visitare Gadget A scuola di... Architettura e arte Come eravamo Tour organizzati
Italiano
English
Visitare
Visitare
Visita il Mugello, culla dei Medici, a due passi da Firenze e le bellezze toscane
 

Visitare la Toscana

 

 
 

Palazzo Pazzi

Questo imponente edificio, uno dei più importanti di Firenze, fu fatto costruire da Jacopo de' Pazzi nel periodo 1458-1469, commissionandolo all'architetto Giuliano da Maiano, che edificò il palazzo curandone l'armonia e le decorazioni, come si può vedere dal caratteristico cortile formato da arcate con colonne adornate di delfini (simbolo della famiglia de'Pazzi), e vasi contenenti il fuoco sacro, a ricordo di Pazzino de'Pazzi, che al tempo della prima crociata, dopo aver espugnato per primo le mura di Gerusalemme, portò via da essa le sacre pietre focaie, con le quali da secoli a Firenze, in Piazza del Duomo, si accende la miccia per il rituale dello scoppio del Carro il giorno di Pasqua.
Di notevole interesse artistico sono anche i bei decori a tralci scolpiti sulle cornici delle finestre esterne del palazzo.

A ricordo degli importanti commerci marittimi della famiglia de'Pazzi furono scolpiti anche altri elementi decorativi con barche a vela.
Nota a tutti è la congiura organizzata in questo palazzo, nel 1478 dalla famiglia de'Pazzi per uccidere Lorenzo il Magnifico, nella quale però fu ucciso il fratello Giuliano de'Medici. Durissima fu la risposta di Lorenzo, il quale esiliò tutti i componenti della famiglia de'Pazzi, confiscandogli i beni, dopo aver ucciso, a furor di popolo, Giuliano de'Pazzi, capo della congiura.

Questo palazzo, dopo essere stato nei secoli, proprietà di diverse famiglie, compresa quella degli Strozzi, e personaggi illustri, è adesso sede di uffici INPS. E possibile visitarlo dietro richiesta formale alla Direzione INPS di Firenze.

Fotografia di Sandro Santioli

 
 
 
   
 
ritorna all'inizio
   
       
  Terra di Toscana

© Polimedia - Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze n. 5528 10/11/2006
Ed. Polimedia - Dir. Resp. Riccardo Benvenuti - P.IVA 05575950489

 
 

Pubblicità | Chi siamo | Site search | Contatti | Press Kit | Copyright | Privacy | Cookie policy