Home Cuisine Landscape and nature Architecture and art Sport Accommodation Visiting Gadget Learning Arts and Crafts The way we were Organized tours Home Cucina Paesaggio e natura Arti e Mestieri Sport Accoglienza Visitare Gadget A scuola di... Architettura e arte Come eravamo Tour organizzati
Italiano
English
Visitare
Visitare
Visita il Mugello, culla dei Medici, a due passi da Firenze e le bellezze toscane
 

Visitare la Toscana

 

 
 

Comuni della provincia

7 / 39

Caprese Michelangelo

Alberghi Agriturismi Ristoranti

Abitanti nel 1991: 1.071

Il territorio del comune di Caprese Michelangelo, nella Val Tiberina, si estende per 66,75 kmq, occupando l'alto bacino del torrente Singerna, affluente di destra del Tevere, e un'ampia conca montana, chiusa a ovest dalle pendici boscose dell'Alpe di Catenaia. Centro feudale, quindi podesteria, divenne comunità nel 1776.

Il primo documento che ricorda Caprese risale al 967 ed è la concessione a titolo di feudo fatta da Ottone I a un suo Vassallo, Goffredo di Ildebrando, di un ampio territo rio (la cosiddetta Massa Verona) comprendente anche Caprese. Appartenne quindi ai signori di Galbino, sotto la protezione dell'abbazia di Camaldoli, che nel corso del XII secolo acquistò più estese giurisdizioni sul castello, con il consenso dei dinasti locali e degli imperatori Federico I e Arrigo VI. Ma Verso il 1260 gli interessi dei feudatari locali si scontrarono con quelli dei Guidi di Romena, i quali da quel momento dominarono di fatto su Caprese fino al 1323, quando la rocca venne assediata e sottomessa da Guido Tarlati, vescovo di Arezzo; ai Tarlati rimase fino al 1363, anno in cui Caprese cadde sotto il dominio dei perugini, che la detennero fino al 1384, quando venne definitivamente in possesso della repubblica fiorentina, che ne fece sede di una podesteria (comprendente anche Chiusi della Verna). Caprese ha dato i natali a Michelangelo Buonarroti (1475-1564), e in tempi recenti per onorarne la memoria ha aggiunto il nome dell'artista al proprio toponimo.

Da vedere:
Il Castello, costruzione trecentesca, i cui resti recentemente restaurati danno vita al museo che ospita calchi delle opere di Michelangelo e sculture di artisti moderni.
La casa del Podestà, casa natale di Michelangelo, edificio trecentesco con stemmi sulla facciata.

Parte storica riprodotta su autorizzazione della Regione Toscana - Dipartimento della Presidenza E Affari Legislativi e Giuridici

 
 
 
   
 
ritorna all'inizio
   
       
  Terra di Toscana

© Polimedia - Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze n. 5528 10/11/2006
Ed. Polimedia - Dir. Resp. Riccardo Benvenuti - P.IVA 05575950489

 
 

Pubblicità | Chi siamo | Site search | Contatti | Press Kit | Copyright | Privacy | Cookie policy