Home Cuisine Landscape and nature Architecture and art Sport Accommodation Visiting Gadget Learning Arts and Crafts The way we were Organized tours Home Cucina Paesaggio e natura Arti e Mestieri Sport Accoglienza Visitare Gadget A scuola di... Architettura e arte Come eravamo Tour organizzati
Italiano
English
Visitare
Visitare
Visita il Mugello, culla dei Medici, a due passi da Firenze e le bellezze toscane
 

Visitare la Toscana

 

 
 

Comuni della provincia

5 / 28

Castel del Piano

Web del Comune Alberghi Agriturismi Ristoranti

Abitanti nel 1991: 4.376

Il territorio del comune di Castel del Piano si estende per 67,79 kmq sulle pendici occidentali del Monte Amiata. Castello medievale, poi sede di podesteria in età moderna, ha raggiunto l'attuale estensione dopo il distacco di Seggiano nel 1920 e l'aggiunta, nel 1956, della frazione di Montenero, appartenuta al comune di Cinigiano.

Castel del Piano ha origini antichissime: negli scavi di farina fossile di cui abbonda il suo territorio sono stati trovati materiali riferibili al paleolitico, al neolitico e alla civiltà appenninica. La prima documentazione scritta risale comunque all'alto Medioevo: con ogni probabilità è il casale Plana nominato in carte dell'abbazia del Monte Amiata fin dall'890. Divenuto in seguito uno degli innumerevoli castelli di proprietà degli Aldobrandeschi, fu assegnato nel 1274 al ramo dei conti di Santa Fiora. Nel 1331 fu da costoro alienato, per 8.000 fiorini, alla repubblica di Siena, a conclusione dell'impresa vittoriosa condotta dal podestà senese Guidoriccio da Fogliano contro le roccaforti aldobrandesche. Dal 1557, caduta la repubblica senese con la resa di Montalcino, entrò a far parte del dominio di Cosimo I dei Medici. Notevole rilievo storico hanno anche le frazioni di Montegiovi, già possesso signorile dei Buonsignori e dei Salimbeni, nonché Montenero, conteso fin dall'XI secolo tra l'abbazia di San Salvatore e i conti Aldobrandeschi. Durante la lotta di Liberazione sorse a Castel del Piano, ancor prima che a Grosseto, un CLN che esercitò per qualche tempo funzioni provinciali. Nella zona operò la formazione «Alta Amiata».

Da vedere:
Ss. Niccolò e Lucia, prepositurale arricchita di dipinti dei Nasini e di Manetti.

Parte storica riprodotta su autorizzazione della Regione Toscana - Dipartimento della Presidenza E Affari Legislativi e Giuridici

 
 
 
   
 
ritorna all'inizio
   
       
  Terra di Toscana

© Polimedia - Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze n. 5528 10/11/2006
Ed. Polimedia - Dir. Resp. Riccardo Benvenuti - P.IVA 05575950489

 
 

Pubblicità | Chi siamo | Site search | Contatti | Press Kit | Copyright | Privacy | Cookie policy