Home Cuisine Landscape and nature Architecture and art Sport Accommodation Visiting Gadget Learning Arts and Crafts The way we were Organized tours Home Cucina Paesaggio e natura Arti e Mestieri Sport Accoglienza Visitare Gadget A scuola di... Architettura e arte Come eravamo Tour organizzati
Italiano
English
Visitare
Visitare
Visita il Mugello, culla dei Medici, a due passi da Firenze e le bellezze toscane
 

Visitare la Toscana

 

 
 

Comuni della provincia

9 / 36

Cetona

Web del Comune Alberghi Agriturismi Ristoranti

Abitanti nel 1991: 3.028

Il territorio del comune di Cetona si estende per 53,19 kmq in Val di Chiana, sul versante orientale del monte Cetona. La comunità ebbe origine come centro feudale.

In un territorio abitato in epoca etrusca e romana, il castello di Cetona viene ricordato per la prima volta all’inizio del XIII secolo come feudo di un conte Ildebrandino, seppure già sotto la giurisdizione politica del comune di Orvieto. Oggetto di aspre e lunghe contese fra Siena e Orvieto, attorno al 1260 Cetona venne venduta a quest’ultima dagli eredi del conte Ildebrandino e annessa al contado orvietano. Alla metà del Trecento, Orvieto vedeva sgretolarsi il proprio dominio sui castelli del territorio per opera di diverse famiglie patrizie che gravitavano nell’orbita del comune di Perugia e quindi dello Stato della Chiesa; del dominio su Cetona venne allora investito un nipote del pontefice Gregorio XI (1367), il quale nel 1375 alienò il possesso ai conti Monaldeschi di Cervara.

Nel 1418 Cetona venne conquistata da Braccio di Montone e da questi venduta alla repubblica di Siena, che, dopo l’occupazione del castello da parte di Iacopo Piccinino (1455), ne rafforzò le fortificazioni nel 1458; e a Siena Cetona rimase fedele fino alla conquista medicea (1556). Dal 1558 al 1596 fu concessa da Cosimo I in feudo come marchesato alla famiglia Vitelli e successivamente reintegrata nel granducato.

Da vedere:
Museo Civico per la Preistoria del Monte Cetona, allestito con reperti dal Paleolitico all’Età del Bronzo, provenienti dagli scavi dei dintorni.
Collegiata, edificata nel ‘200, si appoggia al perimetro esterno delle mura della rocca. Conserva all’interno affreschi quattrocenteschi.

Parte storica riprodotta su autorizzazione della Regione Toscana - Dipartimento della Presidenza E Affari Legislativi e Giuridici

 
 
 
   
 
ritorna all'inizio
   
       
  Terra di Toscana

© Polimedia - Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze n. 5528 10/11/2006
Ed. Polimedia - Dir. Resp. Riccardo Benvenuti - P.IVA 05575950489

 
 

Pubblicità | Chi siamo | Site search | Contatti | Press Kit | Copyright | Privacy | Cookie policy