Home Cuisine Landscape and nature Architecture and art Sport Accommodation Visiting Gadget Learning Arts and Crafts The way we were Organized tours Home Cucina Paesaggio e natura Arti e Mestieri Sport Accoglienza Visitare Gadget A scuola di... Architettura e arte Come eravamo Tour organizzati
Italiano
English
Visitare
Visitare
Visita il Mugello, culla dei Medici, a due passi da Firenze e le bellezze toscane
 

Visitare la Toscana

 

 
 

Comuni della provincia

19 / 43

Greve in Chianti

Web del Comune Alberghi Agriturismi Ristoranti

Abitanti nel 1991: 11.139

Il territorio del comune di Greve si estende per 169,04 kmq per lo più in media e alta collina, nella valle omonima, tra la Val d'Ema, la Val di Pesa e i Monti del Chianti. Sede podestarile, fu eretta in comunità nel 1773 e ad essa venne aggregata anche quella parte di territorio prima appartenente alla lega di Cintoia.

Greve andò sviluppandosi nei secoli del basso Medioevo come «mercatale» di Monteficalle e degli altri limitrofi castelli. Piccolo agglomerato - fino alla metà del Quattrocento non era ancora sede parrocchiale e nel censimento del 1551 il villaggio contava solo 92 abitanti - conobbe una rapida crescita a partire dalla seconda metà del XVI secolo, certo favorito dalla sua posizione geografica, trovandosi all'incrocio della strada che da Firenze conduceva al Chianti con quella che dalla Valdipesa portava a Figline, e dalla conseguente vivacità del suo mercato settimanale, che si svolgeva nella caratteristica piazza ancor oggi cuore del paese.

Divenuto dunque capoluogo della lega di Val di Greve e sede podestarile, in epoca moderna era già centro di discreta importanza («Il luogo è grande e pulito», scrisse Pietro Leopoldo nel 1773) e proseguì poi nella sua crescita arrivando a raddoppiare i propri abitanti nel corso dell'Ottocento. Ricchi di storia sono i molti castelli del suo territorio, antichi possessi di famiglie eminenti in Firenze; oltre al già citato Monteficalle (oggi Montefioralle), vanno ricordati almeno Panzano, la cui prima notizia documentaria è del 1041 e che fu a lungo il più popoloso centro della Val di Greve; Lamole e Uzzano, due tra i più muniti castelli della zona; Cintoia, oggi village déserté, ma importante insediamento probabilmente fin dall'epoca longobarda. Tra i figli illustri del comune vi furono l'uomo politico Niccolò da Uzzano (1359-1431) e il navigatore Giovanni da Verrazzano (1485-1528).

Da vedere:
Piazza Giovanni da Verrazzano, dalla forma allungata, tipica a mercatale, è circondata da portici. In alcuni edifici del paese si notano le originali forme due-trecentesche.

Parte storica riprodotta su autorizzazione della Regione Toscana - Dipartimento della Presidenza E Affari Legislativi e Giuridici
Fotografia di Sandro Santioli

 
 
 
   
 
ritorna all'inizio
   
       
  Terra di Toscana

© Polimedia - Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze n. 5528 10/11/2006
Ed. Polimedia - Dir. Resp. Riccardo Benvenuti - P.IVA 05575950489

 
 

Pubblicità | Chi siamo | Site search | Contatti | Press Kit | Copyright | Privacy | Cookie policy