Home Cuisine Landscape and nature Architecture and art Sport Accommodation Visiting Gadget Learning Arts and Crafts The way we were Organized tours Home Cucina Paesaggio e natura Arti e Mestieri Sport Accoglienza Visitare Gadget A scuola di... Architettura e arte Come eravamo Tour organizzati
Italiano
English
Visitare
Visitare
Visita il Mugello, culla dei Medici, a due passi da Firenze e le bellezze toscane
 

Visitare la Toscana

 

 
 

Comuni della provincia

33 / 43

Rufina

Web del Comune Alberghi Agriturismi Ristoranti

Abitanti nel 1991: 5.922

Il territorio del comune di Rufina si estende per 45,68 kmq nella Val di Sieve in zona collinare. L'origine del comune è recente, essendo stato istituito nel 1915 con la separazione dal comune di Pelago di gran parte del versante prospiciente la Sieve.

La giurisdizione sopra il territorio del comune di Rufina era nel Medioevo divisa tra il vescovado di Fiesole e i conti Guidi. Anche se il toponimo è ricordato per la prima volta in un documento del 1090, l'origine del capoluogo come agglomerato di una certa importanza non è anteriore alla metà del XVIII secolo. Risale infatti ai primi del Settecento l'opera di canalizzazione del torrente Rufina nel tratto che sbocca nella Sieve, compiuta per iniziativa dei frati del Poggiolo; di poco posteriori sono i successivi interventi di bonifica del territorio sul quale oggi sorge in gran parte l'abitato.

Il paese ebbe poi nuovo impulso potendo approfittare delle opprtunità offerte per il commercio dalla ferrovia Firenze-Roma, costruita nel 1859, poi accresciute con l'entrata in funzione della linea ferroviaria Pontassieve-Borgo San Lorenzo, inaugurata nel 1912. Nel 1913, ormai notevolmente sviluppata e in buone condizioni economiche, Rufina, fino ad allora frazione del comune di Pelago, coronò la sua aspirazione a divenire comune autonomo riuscendo ad eleggere la maggioranza di consiglieri del proprio paese nel consiglio comunale di Pelago e facendo così approvare la richiesta da inoltrare alla prefettura di Firenze. Se il capoluogo ha origini relativamente recenti, non mancano comunque nel territorio antichi insediamenti, come Turicchi, che nel Medioevo fu sede di una contea feudale che apparteneva ai vescovi di Fiesole, e Castiglioni, la cui pieve risale al XII secolo.

Da vedere:
Museo della vite e del vino, ospitato nella cinquecentesca villa di Poggio Reale.

Parte storica riprodotta su autorizzazione della Regione Toscana - Dipartimento della Presidenza E Affari Legislativi e Giuridici
Fotografia di Antonio Barletti

 
 
 
   
 
ritorna all'inizio
   
       
  Terra di Toscana

© Polimedia - Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze n. 5528 10/11/2006
Ed. Polimedia - Dir. Resp. Riccardo Benvenuti - P.IVA 05575950489

 
 

Pubblicità | Chi siamo | Site search | Contatti | Press Kit | Copyright | Privacy | Cookie policy