Home Cuisine Landscape and nature Architecture and art Sport Accommodation Visiting Gadget Learning Arts and Crafts The way we were Organized tours Home Cucina Paesaggio e natura Arti e Mestieri Sport Accoglienza Visitare Gadget A scuola di... Architettura e arte Come eravamo Tour organizzati
Italiano
English
Visitare
Visitare
Visita il Mugello, culla dei Medici, a due passi da Firenze e le bellezze toscane
 

Visitare la Toscana

 

 
 

Comuni della provincia

31 / 36

San Quirico d’Orcia

Web del Comune Alberghi Agriturismi Ristoranti

Abitanti nel 1991: 2.389

Il territorio del comune di San Quirico d’Orcia si estende per 42,17 kmq tra il piano e il colle che divide la valle del torrente Tuoma dalla Val d’Orcia. Castello di frontiera, poi sede di vicario, quindi marchesato, fu eretta in comunità nel 1777.

Abitato probabilmente in epoca etrusca, San Quirico viene ricordato per la prima volta in un documento del 714 come villaggio organizzato intorno alla chiesa pievana di San Quirico in Osenna, fonte di lunghe controversie tra la diocesi senese e quella aretina dalla quale dipendeva; nell’XI secolo si ritrova in parte infeudato alla famiglia dei conti Ardengheschi.

Tra XI e XII secolo il castello, assoggettato all’autorità imperiale diviene residenza di un vicario nominato dall’imperatore; ma, dopo alterne vicende che videro Siena in lotta con Orvieto e con Montepulciano per il suo possesso, nella dominazione di San Quirico si sostituirono all’impero i senesi (che già nel 1180 ne avevano ottenuto la cessione dei diritti dall’arcicancelliere imperiale Cristiano di Magonza) e nel 1262 lo fecero sede di vicariato; nel 1385 fu concessa agli abitanti la cittadinanza senese.

Nel corso del Quattrocento venne più volte restaurato e potenziato nelle sue fortificazioni. Durante la guerra di Siena si schierò a favore delle forze ostili alla repubblica, divenendo anche base logistica dell’esercito ducale ed entrando definitivamente a far parte dello Stato mediceo nel 1559. Nel 1667 San Quirico, come marchesato, fu concesso in feudo da Cosimo III al cardinale Chigi, alla cui famiglia rimase fino al 1749.

Da vedere:
Palazzo Chigi, eretto alla fine del 1600 da Carlo Fontana per il cardinale Flavio Chigi. Ha subito ingenti danni durante la seconda guerra mondiale.
Ss. Quirico e Giulietta, collegiata costruita sul luogo di una precedente pieve. Fu rifatta nell’aspetto attuale nel XIII secolo e restaurata nel dopoguerra. L’interno conserva opere d’arte.

Parte storica riprodotta su autorizzazione della Regione Toscana - Dipartimento della Presidenza E Affari Legislativi e Giuridici
Fotografia di Sandro Santioli

 
 
 
   
 
ritorna all'inizio
   
       
  Terra di Toscana

© Polimedia - Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze n. 5528 10/11/2006
Ed. Polimedia - Dir. Resp. Riccardo Benvenuti - P.IVA 05575950489

 
 

Pubblicità | Chi siamo | Site search | Contatti | Press Kit | Copyright | Privacy | Cookie policy