Terra di Toscana www.terraditoscana.com

Comuni della provincia

36 / 39

Stia

Web del Comune Alberghi Agriturismi Ristoranti

Abitanti nel 1991: 3.017

Il territorio comunale di Stia si estende in Casentino per un'area di 62,71 kmq ai piedi del monte Falterona, ed è attraversato dall'alto corso dell'Arno. Insediamento romano sulla via che risalendo l'Arno valicava l'Appennino per giungere a San Godenzo, fu centro feudale; comune autonomo dal 1872, unito a Pratovecchio nel 1929, ha raggiunto l'assetto attuale nel 1934 con l'aggregazione dal territorio di Pratovecchio delle frazioni di Papiano e Ponte d'Arno e con la cessione allo stesso della zona compresa tra il fiume Arno, i fossi Vicena e Asinaia e il confine della provincia di Firenze.

Ricordata in un documento del 1054, Stia appartenne ai conti Guidi del ramo di Porciano e fu per secoli il «mercatale» del predetto castello. Sulle rive del torrente Staggia il conte Baldino fece costruire, verso il 1230, una sontuosa abitazione, detta Il Palagio, da cui si sviluppò un nuovo agglomerato che andò ad aggiungersi al villaggio già esistente a monte, denominato poi Stia Vecchia. Ebbe così inizio il ramo dei conti detti «di Palagio», che mantennero il possesso della terra di Stia sino all'assedio a cui il borgo fu sottoposto da parte della repubblica fiorentina (1402) e alla cacciata del conte Antonio, ultimo dinasta di questo ramo. Sotto l'accomandigia di Firenze si costituì allora il comune «del Palagio Fiorentino», risultato dell'unione del comune di Montemezzano con le ville di Lonnano, Papiano, Stia Vecchia e il Borgo di Stia. Nacque in questa terra il noto giurista e uomo politico Bernardo Tanucci (16981783), ministro alla corte di Carlo di Borbone e prezioso consigliere, poi, di Ferdinando v. Durante l'ultimo conflitto l'intero paese subì distruzioni, razzie e rappresaglie, la più grave delle quali avvenne nell'aprile del 1944 nella zona di Vallucciole e provocò più di cento vittime.

Parte storica riprodotta su autorizzazione della Regione Toscana - Dipartimento della Presidenza E Affari Legislativi e Giuridici


Terraditoscana © Polimedia - Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze n. 5528 10/11/2006
Ed. Polimedia - Dir. Resp. Riccardo Benvenuti - P.IVA 05575950489