Terra di Toscana www.terraditoscana.com

Forte di Belvedere

Questa fortezza fu costruita per volere di Ferdinando I, in difesa sia della città che di Palazzo Pitti, sua residenza.
Ne fu architetto il Buontalenti, il quale disegnò anche il Palazzetto da abitazione, che per la sua essenziale eleganza può anche essere indicato come villa, dove nel 1600 abitò anche il Granduca a causa dell'epidemia di peste che infierì sulla città.

Dagli spalti della Fortezza si gode un vastissimo panorama di Firenze e delle colline a sud. Da nessun altro punto così vicino alla città si ha una vista tanto completa.
Fino al 1951 ne fu vietato l'ingresso, ma dopo un perfetto restauro fu aperta al pubblico sia come luogo d'interesse turistico, sia come sede di speciali mostre d'arte.

Inizialmente fu Forte di Santa Maria, ma i fiorentini preferirono chiamarlo Forte Belvedere.
Fatto originale per una fortezza, da quando esiste, il Forte Belvedere, non ha mai ricevuto colpi, né mai ha dovuto bombardare.

Per un periodo allo scoccare di mezzogiorno, ogni giorno dal Forte partiva una cannonata … per i fiorentini era "il cannone delle pastasciutte".

Fotografia di Sandro Santioli


Terraditoscana © Polimedia - Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze n. 5528 10/11/2006
Ed. Polimedia - Dir. Resp. Riccardo Benvenuti - P.IVA 05575950489