Home Cuisine Landscape and nature Architecture and art Sport Accommodation Visiting Gadget Learning Arts and Crafts The way we were Organized tours Home Cucina Paesaggio e natura Arti e Mestieri Sport Accoglienza Visitare Gadget A scuola di... Architettura e arte Come eravamo Tour organizzati
Italiano
English
Visitare
Visitare
Visita il Mugello, culla dei medici, a due passi da Firenze e le bellezze toscane
 

Visitare la Toscana

 

 
 

Prato

Prato, divenuta capoluogo di provincia nel 1992, uscendo dalla provincia di Firenze, è la seconda città toscana.

L’imprenditore-mecenate pratese, Giuliano Gori, ha trasformato la sua settecentesca Fattoria di Celle nel Pistoiese, in una sorta di galleria d'arte. Infatti, sia il parco che gli interni di questa splendida villa sono popolati da opere di grandi artisti moderni che producono le loro opere sul posto, ospitati da Gori, in modo che esse si inseriscano naturalmente nel contesto della villa.

Per quanto riguarda la cucina pratese, non si discosta dalla tradizionale cucina toscana, a parte i famosi "cantucci di Prato" biscottini secchi con grossi pezzi di mandorle ottimi inzuppati nel Vin Santo, e la "bozza di Prato", tipico pane pratese di forma rotonda.

Tra il crinale dell'Appennino Tosco-Emiliano ed i monti della Calvana, visibili dalla piana fiorentina dell'Arno, si estende la Valle del Bisenzio, che unisce le province di Prato e Pistoia al confine del settore centrale dell'Appennino Tosco-Emiliano.
Il valico di confine, di appena 700 m s.l.m., è nella posizione ideale per un facile attraversamento dell'Italia da nord a sud. Infatti nel 1913 iniziarono i lavori per la realizzazione della ferrovia Firenze-Bologna, interrotti poi dalla guerra, e finiti nel 1934, con lo scavo di lunghi tratti di galleria, pari al 45% dell'intero percorso.

Questa valle gode di una grande varietà di paesaggi, che vanno dalle aspre cime appenniniche alle pianure, passando da diversi sistemi collinari. I primi insediamenti nella zona risalgono agli Etruschi ed ai Romani, poi nel medioevo la valle ebbe uno sviluppo come via di comunicazione per la Pianura Padana.

Nel 1500 fu valorizzata la parte collinare ad opera di ricche famiglie fiorentine, quali i Medici ed i Bardi, che vi fecero costruire splendide Ville-fattoria, dando così incremento all'agricoltura della zona; infine, nel 1850 circa, nel fondovalle, si sono sviluppate attività produttive industriali, "arricchendo" il panorama con fabbriche e ciminiere.
I centri più importanti della valle sono Vaiano, Vernio e Montepiano.

Fotografia di Sandro Santioli
Illustrazione di Olga Bruno

 
 
 
   
 
ritorna all'inizio
   
       
  Terra di Toscana

© Polimedia - Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze n. 5528 10/11/2006
Ed. Polimedia - Dir. Resp. Riccardo Benvenuti - P.IVA 05575950489

 
 

Pubblicità | Chi siamo | Site search | Contatti | Copyright - Disclaimer | Press Kit