Home Cuisine Landscape and nature Architecture and art Sport Accommodation Visiting Gadget Learning Arts and Crafts The way we were Organized tours Home Cucina Paesaggio e natura Arti e Mestieri Sport Accoglienza Visitare Gadget A scuola di... Architettura e arte Come eravamo Tour organizzati
Italiano
English
Visitare
Visitare
Visita il Mugello, culla dei medici, a due passi da Firenze e le bellezze toscane
 

Visitare la Toscana

 

 
 

Comuni della provincia

7 / 7

Vernio

Web del Comune Alberghi Agriturismi Ristoranti

Abitanti nel 1991: 5.464

Il territorio del comune di Vernio si estende per 63,28 kmq, nella valle del Bisenzio, in bassa, media e alta collina. Il comune ebbe origine come centro feudale, e ha mantenuto nel tempo il suo aspetto di comune sparso, raggiungendo l'assetto attuale nel 1984 con l'aggregazione di due zone staccate dal comune di Barberino di Mugello.

Anticamente insediamento etrusco e poi di coloni romani, forse trasse il nome dall'accampamento nel quale le milizie romane dirette in Gallia svernavano. Alla fine del X secolo il territorio di Vernio era dominio in parte dei conti Cadolingi di Fucecchio e in parte dei conti Alberti di Prato, ai quali ultimi per eredità passò completamente all'inizio del XII secolo. Nel 1164 in un diploma di investitura concesso al conte Alberto degli Alberti, l'imperatore Federico Barbarossa istituì ufficialmente il feudo di Vernio, destinato a rimanere autonomo per quasi sette secoli. Gli Alberti ne detennero il possesso fino al 1332 quando lo vendettero ai fiorentini Palla Strozzi e Chiavello Machiavelli per 10.000 fiorini: l'acquisto era stato fatto in realtà per conto di Piero di Gualterotto dei Bardi, che instaurò la propria signoria sulla terra nel 1336; nel 1355 l'imperatore Carlo IV conferì con tutti i crismi dell'ufficialità alla famiglia fiorentina dei Bardi la nomina di vicari imperiali in Vernio. In signoria di costoro, attraverso alterne vicende e con condizioni materiali di vita non certo floride, Vernio rimase fino al settembre del 1797, quando fu annesso alla Repubblica cisalpina instaurata da Napoleone e unito all'amministrazione dipartimentale di Bologna. Il congresso di Vienna stabilì poi nel 1815 che Vernio facesse parte del granducato di Toscana. Nel corso dell'ultima guerra il territorio fu attraversato dalla linea gotica, e ciò comportò distruzioni e lutti per la popolazione, che partecipò attivamente alla lotta di Liberazione.

Parte storica riprodotta su autorizzazione della Regione Toscana - Dipartimento della Presidenza E Affari Legislativi e Giuridici

 
 
 
   
 
ritorna all'inizio
   
       
  Terra di Toscana

© Polimedia - Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze n. 5528 10/11/2006
Ed. Polimedia - Dir. Resp. Riccardo Benvenuti - P.IVA 05575950489

 
 

Pubblicità | Chi siamo | Site search | Contatti | Copyright - Disclaimer | Press Kit