Home Cuisine Landscape and nature Architecture and art Sport Accommodation Visiting Gadget Learning Arts and Crafts The way we were Organized tours Home Cucina Paesaggio e natura Arti e Mestieri Sport Accoglienza Visitare Gadget A scuola di... Architettura e arte Come eravamo Tour organizzati
Italiano
English
Visitare
Visitare
Visita il Mugello, culla dei Medici, a due passi da Firenze e le bellezze toscane
 

Visitare la Toscana

 

 
 

Comuni della provincia

20 / 39

Loro Ciuffenna

Web del Comune Alberghi Agriturismi Ristoranti

Abitanti nel 1991: 4.452

Il territorio comunale di Loro Ciuffenna si estende per 86,75 kmq nel Valdarno Superiore comprendendo il tratto più alto del crinale e le pendici sud-occidentali del Prato magno, su un ripiano terrazzato alla destra del fiume Arno. Attraversato dal tracciato della via Cassia antica, fu centro feudale, poi marchesato, infine sede di comunità.

Loro Ciuffenna viene menzionato per la prima volta in un documento del 1059 con il quale i conti Guidi, che ne erano già feudatari, concessero il castello in subfeudo a un certo nobile Ugo, forse appartenente alla famiglia degli Ubertini; sotto il dominio dei Guidi rimase comunque quasi per l'intero secolo XIII fino a quando nel 1293 la repubblica fiorentina non tolse loro ogni giurisdizione sul territorio. Loro ebbe nel basso Medioevo un notevole sviluppo urbano dovuto alla sua vicinanza con un'importante arteria di traffico come la Cassia e al suo mercato settimanale, concesso da Firenze nel corso del Trecento.

Sottoposto alla podesteria di Terranuova, nel 1646 Loro venne dato in feudo, col titolo di marchesato, alla famiglia fiorentina dei Capponi, ai quali rimase sino all'abolizione dei diritti feudali nel granducato. Durante l'occupazione nazista, nel giugno del 1944, gli abitanti della frazione di San Giustino furono oggetto di una rappresaglia che provocò più di trenta vittime.

Da vedere:
Museo “Venturino Venturi”, dove, attraverso una raccolta di disegni e sculture, si illustra l’attività dell’artista.
S. Maria Assunta, posta al centro dell’abitato, conserva un trittico di Lorenzo di Bicci.
Nostra Signora dell’Umiltà, basilica del XV-XVII secolo.

Parte storica riprodotta su autorizzazione della Regione Toscana - Dipartimento della Presidenza E Affari Legislativi e Giuridici

 
 
 
   
 
ritorna all'inizio
   
       
  Terra di Toscana

© Polimedia - Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze n. 5528 10/11/2006
Ed. Polimedia - Dir. Resp. Riccardo Benvenuti - P.IVA 05575950489

 
 

Pubblicità | Chi siamo | Site search | Contatti | Press Kit | Copyright | Privacy | Cookie policy