Home Cuisine Landscape and nature Architecture and art Sport Accommodation Visiting Gadget Learning Arts and Crafts The way we were Organized tours Home Cucina Paesaggio e natura Arti e Mestieri Sport Accoglienza Visitare Gadget A scuola di... Architettura e arte Come eravamo Tour organizzati
Italiano
English
Cuisine
Cuisine
Visita il Mugello, culla dei Medici, a due passi da Firenze e le bellezze toscane
 

Typical products

Beekeeping products
Liquors and distillates
Meats
Dried meats
Prepared meats
Entrails dishes
Cheese
Oils
Fishes, shellfishes and crustacea
Pasta fresca
Bread and bakery products
Cakes and pastries
Biscuits
Fruit
Vegetables and tubers
Legumes
Wheat, Indian corn and chestnuts

 

 
 

Cardo della Val di Cornia

Gobbo della Val di Cornia

We apologize, the following text is not translated into English, click here for an automatic translation

Il cardo della Val di Cornia ha una forma eretta; la sua parte edibile, inodore, ha colore bianco brillante, sapore amarognolo e consistenza coriacea. Viene venduto in pezzature di circa 1 kg, in cassette di legno.

Descrizione dei processi di lavorazione:

  • Ottenimento in azienda del materiale di propagazione (seme)
  • Preparazione del terreno con aratura di 40 cm di profondità (luglio)
  • Affinamento del terreno con erpici a dischi e fresatrici
  • Semina, all’inizio di agosto, con distanza fra le file di 1 m e sulla file di 50 cm
  • Lotta fitosanitaria con insetticidi, antioidici di sintesi e preparati rameici contro la peronospora
  • Raccolta manuale nei mesi di ottobre, novembre e dicembre
  • Selezione e cernita manuali, con controllo visivo per la presenza di insetti o muffe
  • Incassettamento manuale

Il prodotto deve la sua tradizionalità e qualità sia alla particolarità della cultivar, sia alla tecnica di produzione, rimasta invariata nel tempo. Il seme viene autoprodotto in azienda, mantenendo così il patrimonio genetico autoctono della specie. Il cardo della Val di Cornia ha la particolarità di non dover essere fasciato nella parte basale per ottenere l’imbianchimento del gambo: è caratterizzato già da un colore bianco brillante. La cultivar si adatta bene alle condizioni pedoclimatiche della Val di Cornia. In tale zona viene consumato con carne e fagioli e per la preparazione di un brodo di salsiccia. Si produce da almeno 30 anni.

In Val di Cornia sono 22 le aziende orticole che producono il cardo, insieme agli altri prodotti tipici di questa Valle. La quantità annuale che ne immettono sul mercato è di circa 7000 quintali; negli ultimi tre anni c'è stato un aumento della produzione di circa il 30%.Come per tutte le altre produzioni della Val di Cornia in questi anni si è accentuato il problema del reperimento delle risorse idriche causato dalla salinizzazione delle falde presenti. La vendita avviene in tutta la regione tramite grossisti e distributori non locali.

Territorio interessato alla produzione Val di Cornia, Livorno.
Produzione in atto Attiva.
Materiali, attrezzature e locali utilizzati per la produzione: • Seme locale autoprodotto
• Composti per la lotta fitosanitaria
• Cassette per lo stoccaggio
• Mezzi di trasporto dell’azienda
Texts and Pictures owned by Arsia and Regione Toscana reproduced upon authorization.

Picture by Derno Ricci
 
 
 
   
 
return to top of page
   
       
  Terra di Toscana

© All rights reserved Polimedia di Laura Fumoni
Via Landucci 39 - 50136 - Firenze - P.IVA 05575950489 - REA C.C.I.A.A. FIRENZE N. 559547
Press registration n. 5528 10/11/2006 - Editor Polimedia

 
  Advertising | About us | Contacts | Site search | Copyright | Privacy | Cookie policy