Home Cuisine Landscape and nature Architecture and art Sport Accommodation Visiting Gadget Learning Arts and Crafts The way we were Organized tours Home Cucina Paesaggio e natura Arti e Mestieri Sport Accoglienza Visitare Gadget A scuola di... Architettura e arte Come eravamo Tour organizzati
Italiano
English
Visitare
Visitare
Visita il Mugello, culla dei medici, a due passi da Firenze e le bellezze toscane
 

Visitare la Toscana

 

 
 

Monteriggioni

Web del Comune Alberghi Agriturismi Ristoranti

Abitanti nel 1991: 7.134

Il territorio del comune di Monteriggioni si estende per 99,49 kmq in Val d’Elsa, fra la valle del torrente Staggia e i colli che la sovrastano. Castello murato, poi libero comune, divenne sede di comunità nel 1777.

Il castello di Monteriggioni fu costruito nel secondo decennio del XIII secolo da Siena come presidio militare del confine con Firenze, ma del luogo si ha notizia già nel 1126 e nel 1154, quando vi avevano diritti i nobili di Staggia. Vanamente contrastata da Firenze e dal vescovo di Volterra, legittimo proprietario di tutta la zona, Siena vi costruì il proprio insediamento fortificato, potenziandolo (nonostante che una clausola della pace del 1232 tra Firenze e Siena ne prevedesse la distruzione) nella seconda metà del secolo con la cinta muraria irta di torri. La sua importanza si accrebbe nel XIV secolo, quando Monteriggioni era ben organizzato come comune con propri statuti. La sua dipendenza da Siena e la sua posizione lo resero il bersaglio di vari attacchi fiorentini, finché nel 1554 il tradimento del fuoruscito fiorentino Giovannino Zeti, che aveva il comando della guarnigione, consegnò il castello alle truppe imperiali. Della sua funzione militare Monteriggioni conserva chiarissime tracce nella poderosa cinta muraria rafforzata da quattordici torri quadrate. Nel territorio di Monteriggioni si trova la suggestiva abbazia romanica di Abbadia a Isola fondata nel 1001 dai nobili di Staggia.

Da vedere:
Sulla sommità di un poggio si erge Monteriggioni, con la suggestiva e perfettamente conservata cerchia di mura, dalla particolare forma quasi rotonda. Questo è il più significativo esempio di "terra murata" del territorio senese. La fortezza fu fondata nel 1203 dai senesi come avamposto contro Firenze; nel 1215 circa fu cinta da mura che furono poi danneggiate dagli attacchi dei fiorentini nel 1244. Furono rifatte così come le vediamo adesso nel 1265 circa. La cortina di mura circonda l'abitato per quasi seicento metri; per assecondare il giro delle curve al livello del terreno è nata con questa forma circolare; essa è munita di 14 torri quadrilatere che ispirarono in Dante la similitudine con i Giganti nel XXXI canto dell'Inferno.

Parte storica riprodotta su autorizzazione della Regione Toscana - Dipartimento della Presidenza E Affari Legislativi e Giuridici
Fotografia di Sandro Santioli

 
 
 
   
 
ritorna all'inizio
   
       
  Terra di Toscana

© Polimedia - Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze n. 5528 10/11/2006
Ed. Polimedia - Dir. Resp. Riccardo Benvenuti - P.IVA 05575950489

 
 

Pubblicità | Chi siamo | Site search | Contatti | Copyright - Disclaimer | Press Kit