Home Cuisine Landscape and nature Architecture and art Sport Accommodation Visiting Gadget Learning Arts and Crafts The way we were Organized tours Home Cucina Paesaggio e natura Arti e Mestieri Sport Accoglienza Visitare Gadget A scuola di... Architettura e arte Come eravamo Tour organizzati
Italiano
English
Cucina
Cucina
Visita il Mugello, culla dei medici, a due passi da Firenze e le bellezze toscane
 

Prodotti tipici

 

 
 

Fichi di Carmignano

Il prodotto è costituito da una coppia di fichi secchi aperti e sovrapposti a formare un "otto". Vengono presentati sfusi, oppure confezionati in plateaux o in cestini di varie forme.

Dopo la raccolta, a fine estate, i fichi della varietà "dottato" vengono divisi in due, sistemati su stuoie di cannicci e sottoposti per alcune ore alla solfitazione, che ha luogo in un locale chiuso bruciando zolfo in appositi recipienti di coccio.Dopo la solfitazione i fichi vengono posti ad essiccare all’aperto al calore del sole; in questa fase, che dura circa una settimana, i fichi vengono protetti con retine antinsetto e riposti al coperto durante la notte.Quindi vengono sistemati uno sopra l’altro con l’aggiunta di foglie di alloro e posti ad asciugare in un ambiente asciutto per un periodo che va dai trenta ai quarantacinque giorni. Raggiunta la completa essiccazione, vengono sovrapposti a due a due per formare le "piccie" e sistemati, previa aggiunta di alcuni semi di anice in mezzo ad ogni fico, nella confezione definitiva (cesti di vimini o cassette).

Il fico di Carmignano deve la sua apprezzata qualità alla varietà utilizzata e ad alla particolare aromatizzazione che subisce nel corso del processo di preparazione. Anche gli ambienti tipici ed i materiali rustici utilizzati contribuiscono a caratterizzare il profilo organolettico del prodotto. La preparazione è sicuramente di antica origine.

I fichi di Carmignano sono un prodotto invernale che viene consumato prevalentemente in occasione delle festività natalizie. C’è soltanto un’azienda a Carmignano che commercializza il prodotto, gli altri produttori lo destinano ad amici e familiari. La quantità annuale prodotta è in media di 2,5 q, una quantità in diminuzione rispetto agli anni passati. In generale il motivo che limita la produzione del fico di Carmignano è il progressivo abbandono di questa coltura e della tradizionale lavorazione che è ormai praticata da pochi produttori. Solo quest’anno l’unica azienda che commercializza il prodotto ha impiantato 200 nuove piante. La vendita avviene prevalentemente in zona, direttamente a privati in azienda.Ogni anno, nei primi giorni di ottobre a Carmignano si tiene l’Antica fiera di Carmignano in occasione della quale vengono presentati i fichi secchi nelle loro tradizionali ceste di vimini.

Territorio interessato alla produzione

Provincia di Prato, in particolare il comune di Carmignano.

Produzione in atto Attiva.
Testi ed immagini di proprietà di Arsia e della Regione Toscana riprodotti su autorizzazione.

Fotografia di Alessandro Venturi
 
 
 
   
 
ritorna all'inizio
   
       
  Terra di Toscana

© Polimedia - Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze n. 5528 10/11/2006
Ed. Polimedia - Dir. Resp. Riccardo Benvenuti - P.IVA 05575950489

 
 

Pubblicità | Chi siamo | Site search | Contatti | Copyright - Disclaimer | Press Kit