Home Cuisine Landscape and nature Architecture and art Sport Accommodation Visiting Gadget Learning Arts and Crafts The way we were Organized tours Home Cucina Paesaggio e natura Arti e Mestieri Sport Accoglienza Visitare Gadget A scuola di... Architettura e arte Come eravamo Tour organizzati
Italiano
English
Cucina
Cucina
Visita il Mugello, culla dei Medici, a due passi da Firenze e le bellezze toscane
 

La cucina di Alessi

 

 
 

Le favolose "palle" fiorentine: oggi quelle del "Miniati"

  • 500 gr di carne di vitella di latte macinata
  • un trito finissimo di 4 spicchi di aglio e un mazzolino di prezzemolo
  • 2 uova
  • 100 gr di parmigiano
  • un dado di carne
  • 4 cucchiai di olio
  • 50 gr di burro
  • farina bianca
  • sale e pepe
In una zuppieretta, mettere carne macinata, trito, uova e formaggio con una presa di sale e un pizzico di pepe e, impastando con cura, uniformare e amalgamare il tutto, lavorandolo, fino ad avere un composto omogeneo piuttosto denso. Con il quale, a mani infarinate, fare delle palline grandi quanto una grossa noce. Adagiarle in una teglia abbondantemente unta di olio e spalmata di burro. Nella quale, sbriciolato e sparso qua e là uniformemente andrà messo anche il dado. Fatto questo, coprire a filo le palline di carne con acqua calda, mettere la teglia su una piastra, affinché prenda calore in modo uniforme, portare al bollore pian piano e fare andare 30' sempre pianissimo, scuotendo ogni tanto la teglia stessa affinché, muovendosi un po' sul fondo, man mano che il sughetto si addensa, le "palle" non abbiano ad attaccarsi. Vanno servite ben calde su un letto di soffice purea di patate, ottenuto facendo bollire mezzo kg di patate, sbucciate e passate al passatutto, con 1/4 di latte, 1/2 etto di burro, sale e pepe, una grattugiata di noce moscata, per 7-8', rigirando continuamente.
Arnaldo Miniati, pittore e ceramista di buon valore e discreta fama deceduto una quindicina di anni fa, "paiolante", gastronomo dilettante, era uno di quegli artisti fiorentini molto amanti del buon mangiare e del discorrere su di esso. Ha lasciato anche un libro di ricette di cucina, un po' strampalate a dire il vero, ma originali. Fra queste, anche se proposta in modo molto diverso, le "palle" qui presentate, che per rendergli omaggio abbiamo chiamato col suo nome.

Una ricetta di Giuseppe Alessi

 
 
 
   
 
ritorna all'inizio
   
       
  Terra di Toscana

© Polimedia - Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze n. 5528 10/11/2006
Ed. Polimedia - Dir. Resp. Riccardo Benvenuti - P.IVA 05575950489

 
 

Pubblicità | Chi siamo | Site search | Contatti | Press Kit | Copyright | Privacy | Cookie policy